Un blog da assaggiare: V per Vegetariano

10696359_849141178459242_7115387195199101527_n

V per Vegetariano è un blog che ci piace molto, curato con passione da Marta Fantin. Raccoglie ristoranti, luoghi, botteghe e mercati per creare una lista di “posti” non strettamente vegetariani ma adeguati alle esigenze di chi ha fatto questa scelta. C’è anche un ricettario con piatti squisiti , assolutamente da provare. Abbiamo intervistato Marta per farci dare qualche dritta ed ora abbiamo l’acquolina in bocca!

Com’è nata l’idea di aprire V per Vegetariano?

V per Vegetariano è nato qualche anno fa, quando ho iniziato ad appassionarmi di cibo e vino e quindi a mangiare spesso fuori. Aggiungiamo anche che sono da sempre una maniaca dell’organizzazione, specie nei viaggi. Quindi, ogni volta che vado a visitare un posto, prima di partire, faccio una ricerca sui migliori posti in cui mangiare. Sommando la cucina vegetariana ai ristoranti e ai viaggi, il risultato è stato V per Vegetariano, una “piazza” dove condividere con gli altri il meglio di quello che incontro. Non scrivo solo di ristoranti vegetariani, c’è un po’ di tutto – la “ghettizzazione” non fa per me – anche se ovviamente il mio punto di vista è quello del vegetariano che si siede a tavola e deve setacciare un menù.
Ormai i miei amici dicono che è più facile il conclave per il nuovo papa che mettersi d’accordo su dove andare a mangiare con me.

Chi fa parte dello staff di V per Vegetariano?

Solo io! Ogni tanto ospito qualche amico appassionato di cibo e ho un aiuto per le grafiche, ma per il resto faccio da sola. Infatti si tratta più di un blog che di un sito e, l’aggiornamento dei post, varia molto anche in base al periodo. Ad esempio, se sono a dieta, nessun post.
Mi piacerebbe in futuro rendere il blog una community, dove tutti possono segnalare i propri posti preferiti.

tas-firin

So che vivi a Bologna, quali ristoranti vegetariani ci consigli?

Sicuramente Zenzero (prevalentemente vegetariano, anche se hanno qualche piatto a base di carne), Zoo (bagels, zuppe e buns eccezionali) e il Fram (adorabile caffetteria dove a pranzo si possono mangiare degli ottimi piatti vegetariani e vegani).

3 ristoranti vegetariani che ti hanno particolarmente colpito ?

L’Arbusto di Faenza, Nakitè a Porto e, anche se non è solo vegetariano, amo Bistrotheque a Londra.

Un piatto che hai mangiato di recente che ti ha lasciato senza parole?

Una zuppa di sedanorapa guarnita con crisp di foglie di verza e nocciole tritate.

Nel blog ho visto delle ricette davvero squisite che non vedo l’ora di provare. Quali sono i tuoi piatti forti per una cena tra amici?

D’inverno: passatelli ai porcini e formaggio di fossa e flan di zucca. D’estate: guacamole e involtini di sfoglia ripieni di melanzane, pomodori, olive, capperi e formaggio di capra.

3 ingredienti che ami usare per le tue ricette? 

Vado a periodi. In generale adoro il radicchio tardivo, i capperi e l’avocado.

Dove trovi gli ingredienti segreti per le tue ricette?  (quelli difficili da reperire in un normale supermercato) A Bologna ci sono molti supermercati biologici in cui si trova praticamente di tutto. Ma io uso prevalentemente ingredienti semplici.

Qual è il tuo chef vegetariano preferito?

La Morena dell’Arbusto a Faenza. Anche perchè nella sua cucina spesso ospita nomi del calibro di Yoji Tokuyoshi.

Organizzi anche eventi o avete intenzione di organizzarli? Se si ci farebbe molto piacere partecipare!

Per ora no, ma sarete senz’altro le prime ad essere invitate!

cento3cento-e1381852420930tuttosoni_nuraghe-e1379501996840tartellette-e1398167663830

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *