Intervista alla degustatrice del tè Nicoletta Tul

dim_sum_tea_party_nicoletta_tul_versa

Come nasce la tua passione per il tè?

Come per molti un tempo per me il tè significava “la bevanda che la nonna ti prepara quando ti senti male”, poi circa dieci anni fa iniziai a sperimentare le prime bustine che all’epoca mi sembravano raffinate e col tempo passai allo sfuso. Ricordo ancora il tè che una sera mi cambiò la vita, me lo preparò una persona per me molto speciale, era un tè rosso cinese al litchi, di fatto nulla di chè, ma all’epoca mi sembrò semplicemente divino. Dopo quel tè inaspettato iniziai ad appassionarmi sempre di più e decisi di dedicarci il mio tempo per cercare di migliorare le mie tecniche degustative. Successivamente gli dedicai la mia tesi di Laurea e seguì dei corsi di approfondimento in Italia ed all’estero.

Qual è il tuo tè preferito?

A dir la verità mi piacciono tutti i tè! Dipende molto dal periodo della giornata e dalla stagione dell’anno. Al mattino amo iniziare la mia giornata con un buon tè nero Indiano, amo molto i first flush del Darjeeling, o con un delicato tè nero di Ceylon come un Dimbula, in alternativa un tè rosso cinese dello Yunnan. Durante la giornata bevo oolong Taiwanesi o tè verdi Giapponesi. Ci sono tè poi che si abbinano bene a determinate tipologie di cibi e siccome pasteggio bevendo tè amo abbinarli al mio pasto. Non c’è pasto di pesce senza un tè verde Giapponese o un delicato tè verde Cinese e se mi mangio uno spezzatino o una bistecca, non può mancare un Keemun Cinese o magari un tè affumicato!

… 

Read More »